Mulino

La Grande Ruota

Dello (BS)

La “grande ruota” oltre che ad essere il nome aziendale, è di fatto il logo naturale che sino dall’inizio contraddistingue i suoi prodotti, e anche se ora non è più sua l’energia che muove i mulini ben rappresenta quel mondo, quelle radici, strenuamente difese dalla famiglia Coffinardi, mugnai giunti alla loro quinta generazione.

 

Qui la farina di mais, rigorosamente da produzioni locali, si macina dal 1853, oltre 160 anni di tradizione che inevitabilmente si riversano nelle loro farine, assicurando bontà e pregio ad ogni loro singolo prodotto. A parlare è Paolo Coffinardi, responsabile dei rapporti con clienti e fornitori, di fatto il commerciale dell’azienda, con lui ma dediti a compiti diversi, dalla gestione della materia prima al controllo della produzione i fratelli Marco e Stefano.

 

E se la loro storia occupa un secolo e mezzo non poteva che essere importante quella del rapporto con Italmark: se non di secoli parliamo di decenni, quelli che intercorrono tra la fine degli anni ’70 e l’attualità.

 

Una produzione diversificata quella de La Grande Ruota, sia nei mulini utilizzati, ancora in funzione per alcune tipologie un mulino secolare con macina a pietra oltre a un più moderno mulino a cilindri, che nelle tipologie realizzate, partendo dal prodotto più classico, la farina Fioretto che conserva la veste grafica originale.

 

Non manca una versione da agricoltura Biologica, dall’esistenza ormai ventennale e, come sempre, dalla provenienza assolutamente locale.

 

Tra i prodotti più particolari da citare la Farina Gialla di Dello, ottenuta con l’utilizzo della macina a pietra che lavora esclusivamente mais vitreo quarantino.

 

Per garantire qualità e salubrità del prodotto oltre ai tanti controlli da parte dei tecnici agronomi che seguono l’azienda, ci si avvale ora di una sofisticata selezionatrice ottica che in tempi infinitesimali seleziona i chicchi da macinare segnalando le imperfezioni e gli eventuali corpi estranei.

 

Da ricordare come il mais sia per sua natura esente da glutine e l’attenzione vada posta a macinatura e lavorazione ai fini di evitare qualsiasi contaminazione: La Gialla di Dello, la Farina Fioretto, la Bramata Bio sono inserite nel prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia.

DOVE SIAMO