Molino

Coop. Agricola AGRI 90

Storo (TN)

Se è vero che la Cooperativa Agricola AGRI 90 nasce a Storo, provincia autonoma di Trento nella sua parte a sud ovest al confine con la Lombardia, nel 1991, per diventare completamente autonoma sette anni dopo, le sue origini vanno a ritroso nel tempo, collocandosi nel 1921, quando negli spazi occupati dalla Famiglia Cooperativa, di fatto progenitrice di AGRI 90, venne installato il primo mulino.

 

Gli impianti sono ora pressoché completamente automatizzati come spiega Arturo Donati, direttore commerciale della Cooperativa, assicurando la migliore lavorazione possibile al prezioso granoturco autoctono – l’oro rosso di Storo, coltura tipica del bacino imbrifero montano (BIM) del Chiese, dalla caratteristica colorazione del chicco e naturalmente privo di glutine come tutte le varietà di mais – coltivato e fornito oggigiorno da 120 associati.

 

Ancora una volta è l’incontro tra continua innovazione tecnologica e una materia prima di fatto elemento importante nella difesa della nostra biodiversità agricola, a regalare un prodotto finale eccellente sia nei profumi che nei sapori, i suoi tratti organolettici, che nella salvaguardia della sua validità nutrizionale: sempre Donati conferma come il moderno mulino sia in grado di realizzare come prodotto finale una farina gialla pressoché integrale.

 

Partendo da una distribuzione locale, la Farina Gialla di Storo ha saputo farsi via via apprezzare sia dal consumatore privato che dalla ristorazione più attenta. Ar-rivata nella nostra provincia vent’anni fa in piccole quantità tramite alcuni distributori locali, conosce da dieci anni a questa parte un progressivo e costante aumento, grazie ai rapporti che AGRI 90 intrattiene con il gruppo Italmark, a cui non poteva certo sfuggire un prodotto così particolare, portatore di storia e adesione all’identità dei singoli territori, valori che la famiglia Odolini ha sempre ritenuto fondamentali.

 

È sufficiente realizzare una semplice polenta – farina, acqua, sale – per capire la validità del prodotto, che trova piena espressione in ricette come la Polenta Carbonera, dove gl’ingredienti base si arricchiscono di formaggi freschi e stagionati, burro, salame… Oppure funghi… A secondo delle tante versioni esistenti.

DOVE SIAMO